12/05/2017
Con un comunicato stampa del 10.5.2017 l’Agenzia delle entrate ha annunciato la pubblicazione del software gratuito per la trasmissione delle comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche IVA. Tale nuovo adempimento, introdotto dall’art.4, DL n.193/2016, prevede l’obbligo di inviare telematicamente all’Af i dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel trimestre di riferimento. Il software è reperibile sul sito dell’Agenzia delle entrate, alla pagina “Software di compilazione Comunicazioni Liquidazioni Periodiche IVA”, seguendo il seguente percorso: Home – Cosa devi fare – Comunicare dati – Fatture e corrispettivi – Software di compilazione. Seguendo il medesimo percorso è possibile reperire anche il software di controllo dei file telematici. Resta ferma la possibilità di utilizzare anche altri strumenti informatici che rispettino le specifiche tecniche definite dal provvedimento n.58793 del 27.3.2017. I file telematici delle comunicazioni in oggetto dovranno essere firmati tramite firma digitale o utilizzando la firma elettronica basata sui certificati rilasciati dall’Agenzia delle Entrate; in quest’ultimo caso le Entrate hanno fornito la
possibilità di apporre la firma con una nuova funzionalità disponibile sulle piattaforme “Desktop Telematico” ed “Entratel Multifile”. Analogamente a quanto succede per la funzione di autentica, la firma potrà essere apposta con un’unica operazione su tutti i file selezionati. Il comunicato prosegue ricordando che il nuovo servizio web “Fatture e Corrispettivi” consente, ai contribuenti dotati di credenziali Entratel, Fisconline o SPID, di trasmettere: singole comunicazioni (file XML) firmate elettronicamente, con certificato qualificato (firma digitale) oppure con certificato
emesso dall’Agenzia delle Entrate ovvero “sigillate” tramite l’apposita funzionalità disponibile; file ZIP (cartelle compresse) contenenti le comunicazioni di più contribuenti, ciascuna firmata con certificato qualificato (firma digitale) oppure con certificato emesso dall’Agenzia delle Entrate; file ZIP (cartelle compresse) firmato digitalmente contenenti le comunicazioni di più contribuenti (file XML) che possono non essere firmate singolarmente (funzionalità disponibile dal prossimo 16 maggio).